24 ore a caccia del meglio della metropolitana di Miami

Uproxx / Leigh Grimes

Il mese scorso, sono tornato a Miami per la prima volta da quando ho vissuto lì qualche anno fa. La città è così dinamica, così in continua evoluzione che per alcuni anni è andata via molto più tempo rispetto a qualsiasi altro posto negli Stati Uniti. Ci sono sempre nuovi ristoranti da provare, nuovi bar da bere e qualcosa di eccitante che accade dietro ogni angolo. Per i miei primi giorni in città, ho incontrato vecchi amici e sono andato nei miei ritrovi preferiti, ma con 24 ore di tempo nel mio viaggio, ho deciso di andare sottoterra.

Volevo cercare gli intimi spot locali che si erano aperti o diventati più popolari da quando me ne ero andato. I ristoranti nascosti e le spiagge isolate. Sono anche pronto per l'avventura e l'improvvisazione. Come so fin troppo bene, puoi fare tutti i piani che vuoi a Miami ma alla fine la città ti farà da guida.

STOP 1: PICCOLA ARGENTINA

Leigh Grimes

Anche se ero ansioso di iniziare la mia avventura clandestina, era difficile staccarmi dalle spiagge meno conosciute di Little Argentina. Queste sono le spiagge che vanno dal 63 all'87, che sono – secondo l'umile opinione dell'amante di Miami – le spiagge più incontaminate di tutta la contea di Dade, se non la nazione. Sono spesso non occupati, incredibilmente puliti, e l'acqua sembra brillare qui, più che altrove che abbia mai visto.

L'abbellimento recente a Little Argentina ha solo reso l'area della spiaggia più bella da vedere, con vegetazione appena piantumata ovunque, un'area scavata nella sabbia solo per campi da pallavolo e una passerella nuovissima che collega il quartiere fino a South Pointe in South Beach.

Due ore dopo l'esplorazione sotterranea, stavo ancora sdraiato sulla sabbia, immergendomi nell'acqua ogni pochi minuti. È stato davvero difficile tirarmi indietro.

STOP 2: ANGI MIAMI

Leight Grimes

Dopo la spiaggia, ho deciso che avevo bisogno di un allenamento. Avendo bisogno di aiuto per rimanere motivato, sono andato a sudare intensamente nell'Upper East Side, presso l'Agni Miami Yoga Studio .

Ho sentito parlare di questo studio freddo da alcuni locali che conosco nella scena dello yoga e non mi ha deluso. Certo, sembra un tono basso dall'esterno, ma Raquel Ortiz e Noah Zazulia insegnano una lezione di pilates a caldo che scuoterà il tuo corpo per 60 minuti e ti lascerà con la pelle luminosa e il formicolio nelle vene. È un allenamento in stile campo di addestramento in una stanza buia senza finestre, con luci al neon, una palla da discoteca e musica che batte per mantenere alto il livello di energia. Il tocco di design lo fa decisamente sentire sottoterra; e anche all'esterno, quando lo superate per tre volte per caso.

Prestare particolare attenzione durante la guida di Biscayne Blvd. per il piccolo segno "Hot Yoga" e lo hai trovato.

STOP 3: 1-800-LUCKY

Leigh Grimes

Ho bisogno di un pasto, ho incontrato alcuni amici e mi sono diretto verso un ristorante nuovo chiamato 1-800-Lucky . Dall'esterno, il posto sembra essere un bar all'aperto (e lo fa arrivare fessurazione a notte) ma lo spazio è anche sede di sette venditori di cibo, una pista da ballo all'aperto, bar karaoke, teatro, e un negozio di vinile. È solo un altro promemoria sul fatto che Wynwood continua a essere più cool .

Quando apri le porte in vetro sul mercato, l'aroma delle spezie e delle erbe aromatiche inizia a trascinarti per la stanza dal venditore al venditore. È incredibilmente casuale, ma il cibo è fuori dal mondo. Le tabelle cambiano rapidamente perché le persone sono ansiose di mangiare e andare avanti con la festa fuori, quindi non è un enorme impegno per ottenere qualcosa di fresco e veloce con sapori audaci.

Il mio pomeriggio al 1-800-Lucky non era affatto quello che ti aspetteresti da una sala da pranzo. Questa era la qualità assoluta, da Cake Thai (cibo di strada thailandese) a Poke OG (ciotole che ammassavano colpi) a Lotus + Cleaver (BBQ cinese). Era esattamente ciò di cui avevo bisogno.

STOP 4: L'EDIZIONE

Foto Instagram

Sentendomi completamente soddisfatto, mi diressi verso l'Edition Hotel a Miami Beach. Questo hotel non è un segreto, ha una reputazione favolosa e non ha bisogno di promozione. Frank Sinatra era solito frequentare la proprietà e sono sicuro che lo amerebbe ancora oggi. La spiaggia è una delle più private, tra tutti gli hotel sulla strip. Ma c'è ancora un aspetto sotterraneo ad esso.

Letteralmente sottoterra. Scendi al piano di sotto e troverai una pista da bowling e una pista di pattinaggio sul ghiaccio nel seminterrato. Chiedi a un concierge di guidarti attraverso l'ingresso di gigantesche piante verdi in un corridoio poco appariscente, giù per le scale di marmo a cascata e nel seminterrato per trovare il divertimento. E anche se queste caratteristiche sono ben note a questo punto, il fatto che esistano parla al cuore di Miami. È una città in cui c'è sempre qualcosa di nuovo, luoghi sempre nuovi da esplorare, sempre un elemento di "gemma nascosta" o un "posto nascosto".

Ho pattinato sul ghiaccio a metà della mia giornata "Underground Miami"? Faresti meglio a crederci.

STOP 5: MINIBAR

Minibar

Finalmente, era ora di uscire. La mia guida per questa avventura era un semi-estraneo alto, scuro e bello che avevo incontrato solo un giorno prima, ma l'uomo conosceva la sua città. Ha suggerito di iniziare al minibar segreto a South Beach per un cocktail. Quando sono uscito dalla macchina, ho sentito un tocco confuso. Mi fermai sul marciapiede, guardando un tranquillo hotel sulla spiaggia e chiedendomi dove si trovasse il bar che aveva delirato. Abbiamo attraversato la piccola hall dell'hotel Urbanica The Meridian Hotel e ci siamo diretti all'esterno in un rigoglioso giardino verde, dove si poteva sentire l'odore dell'oceano a pochi isolati di distanza. Alla fine di questa terrazza, i gradini portano a una porta poco appariscente, attaccata a quello che sembrava un piccolo rimorchio.

Ho aperto la porta e un senso di eccitazione si è riversato su di me. Questa è la scoperta del viaggio che amo tanto. Mi sembrava di essere appena entrato in un rifugio nella giungla. All'interno del bar buio e chiuso, un uomo più anziano era seduto da solo, a parlare con il barista, mentre un gruppo di hipsters alla moda mostrava i classici successi del DJ. Questo era ciò che desideravo, qualcosa di intimo, con posti a sedere al coperto e all'aperto e atmosfere da naufrago della metà del secolo. Era solo il tipo di cultura "uscente" che speravo di scoprire. Le bevande al Minibar sono intelligenti come l'inferno e ognuno è il sogno di un food stylist. Sono guarniti con mini bottiglie di liquori rovesciati e preparati con succhi di frutta freschi, sali locali e spezie fatte in casa intorno al bordo.

Il pacchetto "Z" di South Beach era il nostro cocktail preferito, fatto con tequila, mezcal, miele, limone e zenzero appena spremuto . Era incredibilmente rinfrescante e si poteva gustare la qualità degli ingredienti in ogni sorso. Il piccolo tocco di miele bilanciava il colpo di agrumi e portava il cocktail insieme in modo perfetto – la finitura perfetta per una giornata sotterranea.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente La duchessa Meghan è "estremamente fedele", ha "una relazione molto intima con Dio" Successivo L'Australia vuole rovinare R. Kelly

Rispondi