Il Dipartimento di Giustizia ha indicato nove iraniani su un piano di hacking contro migliaia di professori statunitensi

Getty Image Venerdì scorso, il Dipartimento di Giustizia ha svelato di aver incriminato nove iraniani per aver condotto una "massiccia e spudorata" campagna di cyber-furto per conto della Guardia Rivoluzionaria: i presunti hacker sono affiliati al Mabna Institute, una compagnia con sede in Iran, i pubblici ministeri hanno detto. Hanno presumibilmente violato i sistemi informatici appartenenti al Dipartimento del lavoro degli Stati Uniti, il Federal Energy Regulatory […]

Precedente Christina Aguilera ha scritto la sua canzone "Infatuation" dopo aver scoperto che il suo ex è gay Successivo The Six Movies From SXSW 2018 Da non perdere