Il secondo tizio che distrugge la Walk Of Fame Star di Donald Trump non andrà in prigione

Getty Image

A luglio, un uomo di Los Angeles ha preso un piccone sulla Hollywood Walk Walk of Fame appartenuta al presidente Donald J. Trump. Era la seconda persona a farlo. Oggi – il giorno in cui Trump teneva una caotica conferenza post elettorale dove, tra le altre cose, ha detto ad un giornalista afro-americano che la sua domanda su di lui usando la parola "nazionalista" era "razzista" – quell'uomo, uno Austin Clay, ha avuto il suo giorno in tribunale. E andò bene, per lui. Clay non prenderà tempo in prigione e ogni punizione sarà come uno schiaffo al polso.

Deadline ha l'aggiornamento sull'aspetto di Clay davanti alla Corte Suprema di Los Angeles. Non ha recitato nell'incidente, che è accaduto nel bel mezzo della notte del 25 luglio. Clay, 24 anni, avrebbe viaggiato verso la star di Trump, su Hollywood Boulevard e Highland Avenue a Los Angeles, con il suo piccone all'interno di una custodia per chitarra. Ha poi distrutto il marmo rosso con il nome del comandante in capo. Una volta che ha finito, ha lasciato la sua arma di scelta sulla scena.

Clay si è consegnato il giorno dopo l'atto, ha trascorso una notte in prigione ed è stato formalmente accusato dall'ufficio del procuratore distrettuale di Los Angeles il 6 agosto. Non si è dichiarato colpevole il 15 agosto.

Da allora a oggi, gli avvocati di Clay hanno stretto un accordo con l'ufficio del procuratore distrettuale. Clay sarà costretto a pagare $ 9.404,46 necessari per riparare la stella di Trump. Inoltre, dovrà partecipare a un programma di consulenza ed eseguire 20 giorni di servizio alla comunità.

Se Clay fosse stato riconosciuto colpevole di atti di vandalismo, avrebbe trascorso tre anni dietro le sbarre. Invece, è un uomo libero che ha semplicemente buttato fuori un sacco di soldi.

Un simile non-destino è stato conferito all'altro uomo che ha anche preso un piccone alla stella appartenente al presidente degli Stati Uniti d'America. Quella, realizzata dal 53enne Jamie Otis, è avvenuta nel 26 ottobre 2016, poco prima delle elezioni che hanno trascinato in scena l'ex star della televisione. Come punizione, Otis ha avuto tre anni di libertà vigilata, 20 giorni di servizio alla comunità, ed è stata costretta a pagare "solo" circa $ 4.500 in danni.

(Tramite scadenza )

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Mayweather tira fuori dalla battaglia di Tenshin, deve aver visto filmati di combattimento Successivo La Casa Bianca ha sospeso le credenziali per la stampa di Jim Acosta della CNN dopo la pazzesca conferenza stampa

Rispondi