Jonah Hill ci dice tutto sul processo di dirigere il suo primo film, The Raw and Unfiltered ‘Mid90s’

Getty Image

Jonah Hill è un'interessante intervista per alcuni motivi. Ha la reputazione di non essere la persona più facile da intervistare, ma sembra anche che lo sappia e sembra anche avere grandi possibilità di cambiare quella percezione. Mi ha salutato nell'area comune negli uffici di Manhattan A24 con un molto educato, "Ciao, sono Jonah," prima che io e lui ci infilassimo in una piccola sala conferenze – affiancata da una donna che non è mai stata introdotta e prendeva appunti letteralmente tutto ciò che ho detto (Il che, certamente, mi ha fatto sentire a disagio, forse era proprio questo il punto?) Ma anche con l'atteggiamento piacevole di Hill, ti tiene ancora a debita distanza, senza mai metterlo completamente fuori. La cosa interessante di tutto questo è che è in netto contrasto con il suo debutto alla regia, Mid90s , che è allo stesso tempo grezzo e non filtrato.

La metà degli anni '90 (che ha appena avuto il suo debutto negli Stati Uniti al New York Film Festival e si apre questo venerdì) ha fatto paragoni con film come il debutto sceneggiatore di Richard Linklater Slacker e Harmony Korine, Kids (anche se Hill afferma di non aver visto confronti). La metà degli anni '90 è a corto di trama e pesante nei personaggi. Ambientato nel decennio nel titolo, Young Stevie (Sunny Suljic) vuole inserirsi in un vecchio gruppo di skater kids (che includono Ray, Fourth Grade e Fuckshit) e passa tutto il suo tempo libero cercando di impressionare i suoi nuovi amici. C'è conflitto (la mamma di Stevie non ama i suoi nuovi amici, un altro ragazzo del gruppo pensa che Stevie lo stia sostituendo), ma la maggior parte del film sono solo ragazzi che si incontrano a metà degli anni '90. Ancora una volta, è grezzo e non è filtrato ed è uno sguardo all'interno del suo creatore, Jonah Hill, che non è in grado di darci in nessun altro modo.

Come stai?

Buono.

Ti ho intervistato due volte prima. Lo ammetto, puoi rendermi ansioso …

Perché?

Penso che l' ultima volta non hai amato una domanda e poi mi hai chiamato un nerd .

Oh, bene, ricominciamo da capo.

Suppongo sempre che sia colpa mia.

La vita è dura e in continua evoluzione, e perché non ricominciare da capo.

Tutto apposto.

Freddo.

Rispetto ai film nostalgici degli anni '80, sembra esserci una mancanza di film degli anni '90. Anche i film degli anni '80 come The Wedding Singer stavano già accadendo negli anni '90.

Penso che stiamo per arrivare a un punto di vista di 20 anni. Se guardi American Graffiti o Dazed and Confused , sono persone che riflettono sul periodo in cui sono cresciuti, vent'anni dopo. E penso che stiamo iniziando a colpire quel periodo e quella era l'era in cui sono cresciuto. Quindi è stato un ambiente naturale per il mio primo film.

Quali parti la maggior parte delle persone ti dice che sono le più accurate? Come in, "Oh sì, è successo a me."

Potrebbe essere qualsiasi cosa. Penso che il film sia per la maggior parte un tempo in cui tu e i tuoi amici siete contro il mondo. Ed è proprio su quella parte dell'adolescenza in cui i tuoi amici sono più importanti della tua famiglia. E quel senso di comunità e di ascensione attraverso il regno animale e quel genere di cose.

"Il regno animale" è un modo interessante per dirlo.

Questo è stato il pensiero dietro di esso, solo perché c'è questo cucciolo giovane e c'è l'alfa e c'è tutta questa gente – e sta cercando di capire il suo percorso attraverso tutto questo emotivamente, e come ottenere slancio attraverso il gruppo.

Una scena che mi ha colpito è quando Stevie fa il suo primo ollie . Ricordo di aver provato a farne una più e più volte nel nostro vialetto.

Le persone che sembrano relazionarsi con esso non hanno idea dello skateboarding. È solo una cosa che sta provando più e più volte. Stai cercando di raggiungere un obiettivo. Ed è la ripetizione ed è un fallimento e anche la più piccola luce alla fine del tunnel ti dà tanta gioia perché l'hai guadagnato.

L'altro è che tutti gli altri si prendono gioco di lui per il suo schifoso skateboard. Durante la mia brevissima fase di skateboard, ho avuto un Nash, che era molto poco cool.

Sì, c'è un'idea generale di alcune sottoculture, e poi prendi quella di Walmart o di Target e inizi a scoprire le sfumature e quanto sia importante la piccola minuzia di una cultura. Ti rendi conto di avere l'ampia, neon in contrasto con quella che i miei amici rispetteranno.

Ti piacciono i paragoni di Richard Linklater che stai ottenendo con questo film?

Non vedo confronti. Voglio dire, non li ho sentiti. Scusate.

Ci sono stati paragoni con film come Slackers . Fondamentalmente, ecco un film in basso sulla trama e altro sui personaggi. È interessante perché non hai mai lavorato con lui.

Sì, sono solo felice che le persone si preoccupino di questi personaggi. Si preoccupano dei miei personaggi che scrivo. È stupefacente! Ma sì, adoro i film di Richard Linklater …

Giusto, non è un confronto terribile.

Per me, ho appena fatto un film. Sai, quando guardo tutti i registi che amo – i miei eroi come Mike Nichols, e le persone che hanno iniziato nella commedia e sono diventati grandi registi – guardi i primi film della gente, e hai solo una possibilità in un primo film.

Ti è stata offerta la possibilità di dirigere prima?

Sì, ma come stavo dicendo, hai solo una possibilità di fare il tuo primo film. E quando guardo le persone che sono i miei eroi come Mike Nichols o Barry Levinson, guardi i loro primi film, e provengono da un posto molto personale. Qualcosa che in realtà significa qualcosa. Stavo solo aspettando che avessi una storia che in realtà significava davvero qualcosa per me per fare il mio primo film, che è la metà degli anni '90 .

Quindi hai avuto l'opportunità di dirigere altre cose?

Come ho detto, ho davvero guardato le persone che sono i miei eroi. E quando guardo i loro primi film, erano chiaramente personali e importanti per loro.

Destra.

Quindi stavo aspettando di capire quale fosse la mia voce e la storia che volevo davvero raccontare.

Hai lavorato con alcuni dei migliori registi. So che è facile dire qualcuno come Scorsese, ma chi pensi che ti abbia influenzato di più quando sei arrivato sul set? È successo?

No. Il vantaggio di una carriera di attore è imparare da così tanti e diversi insegnanti. C'erano così tante cose tecniche ed emotive che ho raccolto attraverso persone diverse lungo la strada, ma alla fine devi fare il tuo film. Alla fine devi venire dal tuo cuore ed essere pronto a raccontare la tua storia.

Non c'è stato un momento in cui un regista con cui hai lavorato abbia usato un particolare trucco e hai pensato "Sai, ci proverò"?

No, ma potrei sicuramente chiamare le persone. Se stai avendo questo problema, ricavare questa emozione da un attore. "Qual era una buona tattica che useresti?" Qualcosa del genere. Più pragmatico, come ottenere qualcosa di specifico da qualcuno.

C'è stato un momento specifico in cui hai chiamato qualcuno? Forse qualcuno come Bennett Miller e andare, "Non riesco proprio ad ottenere esattamente quello che voglio qui. Che cosa hai fatto con questa persona o me o qualsiasi altra cosa? "

Sì, chiamerei Bennett Miller. Chiamerei Spike Jonez. Nei fine settimana di solito, facevo sapere dove ero. Questo è più di come userò la mia gente da cui cerco un consiglio. In questo modo di più tipo, "Ehi, mi sento così riguardo alle riprese di questa settimana." E sarebbero come, "Oh è normale. È naturale sentirsi in quel modo. In questo film mi sono sentito in questo modo questo fine settimana. "Questo genere di cose aiuta davvero.

Quindi questo sarebbe dubbio su una scena o qualcosa del genere?

Non sono tanto i dubbi quanto i nuovi sentimenti. Sai? Questo è quello che è. Nuovi sentimenti e alcuni dei migliori consigli che ho avuto è stato quello di godermi la novità di tutto. Anche se qualcosa è difficile o impegnativo, è nuovo. È qualcosa per cui divertirsi.

Ti è piaciuto molto la regia? Non ho mai sentito qualcuno dire "Sai, non era solo per me".

Bene, scrivere e dirigere sono sempre stati i miei sogni. E io amo e stand by Mid90s . E la mia intera ricompensa sarà di farne un altro.

Immagino solo che tu possa arrivare. È in aria?

Chissà? La vita è pazzesca!

Ma tu sei Jonah Hill. Fai una telefonata, "Sto dirigendo un altro film."

Penso che nulla è consegnato a nessuno nella vita. Devi lavorare per quello che vuoi. È un privilegio poter scrivere e dirigere un film e sarei onorato di ottenere nuovamente questo privilegio.

Da dove viene il nome Fuckshit?

Ci ho pensato un giorno.

Ora puoi vedere tutti scrivere "Fuckshit" nelle loro recensioni.

Sì, l'intero film è pieno di cose meravigliose che sono cose private che amo e apprezzo di ascoltare persone che parlano o godono.

Sono fuori tempo.

Dobbiamo ricominciare!

Noi facemmo.

Puoi contattare Mike Ryan direttamente su Twitter.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Troie di compleanno Successivo Il progetto UFO di Tom DeLonge ha messo in gioco la sua società per 37 milioni di dollari

Rispondi