Kevin Feige ha scritto del suo ultimo incontro con il compianto Stan Lee

Getty Image

La morte della leggenda della Marvel Stan Lee la scorsa settimana ha ispirato una ricchezza di tributi . (E, in un caso, per qualche ragione, l'opposto di quello .) Ora uno dei suoi più stretti collaboratori – il capo della MCU Kevin Feige – ha preso il suo peso. In un lungo saggio pubblicato su EW , il produttore cinematografico si è dimostrato poetico creatore di alcuni dei più amati supereroi dei fumetti, da Hulk a Spider-Man, da Black Panther a Iron Man. Ha anche sottolineato che non erano semplici intrattenimenti, ma erano guidati da qualcosa di utopico.

"Credeva nella migliore umanità", ha scritto Feige. "Credeva anche nei difetti dell'umanità e che i difetti potevano essere superati".

Feige ha anche sottolineato quanto fosse difficile per lui e Jack Kirby creare Black Panther a metà degli anni '60.

"Quello che il regista Ryan Coogler è stato in grado di fare con la Black Panther non esisterebbe se non fosse per Stan Lee e l'artista Jack Kirby che prendeva un" rischio "senza virgolette, introducendo un personaggio africano – nemmeno afroamericano, africano – nelle loro storie che era più intelligente, più ricco e tecnologicamente avanzato di qualsiasi altro eroe ", ha scritto Feige. "Era al culmine del movimento per i diritti civili, e per me è incredibile. Ha davvero avuto un buon cuore. "

Feige ha anche scritto su quello che è risultato essere il suo incontro finale con Lee, che è morto a 95 anni. Lee era molto impegnato con i film MCU, per lo più attaccato ai suoi cammei necessari. I due si sono incontrati due settimane prima della sua morte.

Sono andato a casa sua per vederlo, e ha ricordato i cammei. Stavamo parlando di quello che stava succedendo, guardando sempre al futuro.

Sapeva che il suo tempo stava per scadere? Non lo so. Con il senno di poi, era leggermente più malinconico di quanto non avessi mai visto prima. Parlava del passato più di quanto non lo avessi mai sentito parlare del passato. Quindi forse a un certo livello, lo sapeva.

Quando mi sono seduto vicino alla sua sedia durante il nostro ultimo incontro, la prima cosa che ha detto è stata: "So che vuoi che io interpreti il ​​prossimo film, ma devo semplicemente limitarmi ai camei. Dovrai lasciare i ruoli da protagonista agli altri attori. Mi dispiace."

Puoi leggere il tributo completo di Feige qui .

(Via EW )

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Ecco come quasi 'Creed II' si è quasi concluso e come sono riusciti a ottenere quel cammeo a sorpresa Successivo La lotta della Custodia di Brangelina potrebbe non andare alla prova dopo tutto

Rispondi