La sceneggiatura di “Sex and the City 3” stava per uccidere Mr. Big, concentrandosi sul dolore di Carrie


Presidente Donald J. Trump Bill Signing

Il casino tra Kim Cattrall e Sarah Jessica Parker era solo uno dei motivi per cui nessuno aveva bisogno di un terzo film di Sex and the City . Lo show della HBO è stato fantastico, ed è ancora totalmente guardabile, ma i film sono spazzatura. Il primo film si è concentrato così tanto sul dramma immaturo e egocentrico di Carrie Bradshaw che il film è semplicemente caduto in una prospettiva da storytelling. Il secondo film si proponeva di essere un po 'più divertente, ma finì anche per essere un pasticcio razzista e superficiale. Abbiamo sempre saputo che esisteva una sceneggiatura per SATC 3 , e che Sarah Jessica ne era davvero entusiasta. Ho sempre pensato che Kim Cattrall fosse curiosa, quindi ha chiesto di leggere la sceneggiatura e poi ha rifiutato perché era solo la stessa vecchia merda Carrie-centrica. Sì … a quanto pare, sarebbe stato SATC 3: The Widow Carrie . Stavano per uccidere Mr. Big.

Prendi dei tessuti Sex and the City fan – questo farà male! L'episodio di Podcast delle origini di lunedì, l'ospite James Andrew Miller ha rivelato che Mr. Big, interpretato da Chris Noth, era destinato a morire nel terzo film. Miller, che sosteneva di aver visto una prima versione della sceneggiatura, ha spiegato che Mr. Big, il cui vero nome è John James Preston, muore "relativamente presto" di un infarto.

Mentre lo spoiler è stato davvero uno shock per molti fan devoti, Mr. Big ha avuto in precedenza una procedura cardiaca "di routine" nella sesta stagione in cui Carrie, interpretata da Sarah Jessica Parker, è stata al suo fianco durante il suo processo di recupero. Nondimeno, Carrie come una vedova è qualcosa che gli spettatori non vedranno mai. In realtà, è presumibilmente uno dei motivi per cui Kim Cattrall, che interpretava Samantha Jones, non era presente a Sex and the City 3.

"Le persone vicine a Kim credono che la sceneggiatura non abbia molto da offrire al personaggio di Samantha", ha affermato Miller durante l'episodio. "Indicano il fatto che chiede a Mr. Big di morire di infarto sotto la doccia, relativamente presto nel film, rendendo il resto del film più su come Carrie si riprende dalla morte di Big che sul rapporto tra il quattro donne ", ha spiegato Miller.

Per quanto riguarda Noth, 64 anni, riguardo alla morte del suo personaggio, non ha avuto la possibilità di leggere la sceneggiatura, ma durante il podcast, ha detto a Miller di aver sentito che era "superiore" agli altri film. Noth ha continuato a rivelare che non gli piacevano i primi due film, spiegando che non corrispondevano all'umorismo o alla crudezza della serie HBO.

"Odio davvero cose banali e potrebbe essere perché sono un po 'cinico", ha detto Noth durante l'intervista. "Come, l'intera cosa alla fine del film nell'armadio delle scarpe- lo odiava", ha detto l'attore di una scena del primo film, pochi istanti prima che Big e Carrie si sposassero. "Odiavo la cosa alla fine del film dopo aver sentito che mi aveva ingannato e poi ho detto 'Bene, è ora che ti dia un anello di diamanti più grande'. Odiato Odio solo le palle di mais e pensavo che fosse davvero sentimentale e troppo romantico senza alcun realismo ", ha aggiunto Noth. Tuttavia, l'attore ha ammesso che sarebbe comunque stato a bordo per un film finale.

[Dalle persone]

Ecco perché Sarah Jessica era così arrabbiata con Kim che si rifiutava di firmare: il terzo film sarebbe stato All About Carrie e Carrie-dolorante e Carrie, mai in grado di muoversi. Sembra ancora più downer rispetto al primo film, e forse più narcisistico. Ugh. E Chris Noth sarebbe stato all'altezza perché avrebbe dovuto solo lavorare sul film per circa una settimana. Cattrall era tipo, "dannazione, uccidetemi anche io". Comunque, questo riconferma solo qualcosa che ho sempre saputo: il terzo film non ha bisogno di essere realizzato. MAI.

Presidente Donald J. Trump Bill Signing

Foto per gentile concessione di Sex and the City 2.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Il gatto di Frankie Muniz ha acceso il rubinetto, la casa allagata: "Tutto quello che possiedo, distrutto" Successivo "La cena dei corrispondenti della Casa Bianca non avrà un comico nel 2019"

Rispondi