La sonda InSight della NASA ha restituito la sua prima immagine dalla superficie di Marte

UPROXX / iStockphoto

Ci sono voluti quasi sette mesi prima che la sonda della sonda Insight della NASA lanciasse 140 milioni di miglia da Terra a Marte, il pianeta preferito di Elon Musk. Una volta atterrato, ci sono voluti pochi momenti per inviare la sua prima immagine attraverso il cosmo. E c'era molta gioia, sia al controllo delle missioni che a Times Square, dove era stato trasmesso lo sbarco e oltre l'autostrada dell'informazione.

L'immagine in sé non era molto, come era prevedibile: un'immagine indistinta, superficiale e imperscrutabile della superficie, punteggiata di macchie nere. C'era polvere sulla lente, ma le due camere della sonda saranno spazzate via con la pulizia, dato che la struttura, che pesa 794 libbre, si deposita. L'immagine è stata rapidamente inviata sull'account Twitter della NASA.

La missione da $ 28 milioni su Marte, che è stata lanciata il 5 maggio di quest'anno, avrà la sonda che trascorrerà due anni – cioè due anni terrestri – tentando di martellare una sonda di calore profonda circa 16 piedi nel terreno del pianeta. Questo è più profondo di quanto sia mai stato sperimentato prima, e non solo ci aiuterà a prendere la temperatura del pianeta, ma anche a seguire terremoti e scosse mentre naviga lungo la sua orbita. L'obiettivo è capire come si formano i pianeti rocciosi – non solo Marte, ma anche Venere, Mercurio e la nostra terza pietra dal sole.

Questo è solo l'ottavo atterraggio riuscito su Marte della NASA. Il primo tentativo, che si rivelò infruttuoso, fu nel 1960, per gentile concessione dell'Unione Sovietica. Il primo sbarco riuscito, da parte degli Stati Uniti, fu nel 1964.

Puoi seguire le avventure marziane di InSight su Twitter, con un account "scritto" in prima persona.

(Tramite Business Insider )

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Dakota Johnson ha trascorso il Ringraziamento con Chris Martin e Gwyneth Paltrow Successivo Le prime reazioni di 'Aquaman' dicono che è 'divertente', 'Buckwild' e può salvare il DCEU

Rispondi