Michelle Wolf è tornata a Briscola dopo aver eliminato la sua commedia dalla cena dei corrispondenti dell’anno scorso

Getty Image

L'associazione dei corrispondenti della Casa Bianca ha annunciato questa settimana che la cena del 2019 dell'organizzazione eviterebbe la tradizione non selezionando un comico come relatore in primo piano, ma con lo scrittore e storico Ron Chernow. La mossa arriva sulla scia delle critiche di Michelle Wolf , speaker del 2018, che molti pensavano fosse troppo dura, in particolare quando si è parlato delle sue osservazioni sulla segretaria della White House, Sarah Huckabee Sanders.

Il presidente Donald Trump , che non ha partecipato alla cena dei corrispondenti dal suo insediamento, prevedeva prevedibilmente alcune riflessioni sul "tempo esecutivo" sulla decisione dell'OMCA. Trump ha sempre avuto un rapporto precario con l'evento, da quando Seth Meyers lo ha preso in giro senza sosta alla cena del 2011.

"Il cosiddetto comico Michelle Wolf ha bombardato così male l'anno scorso alla cena dei corrispondenti della Casa Bianca che quest'anno, per la prima volta da decenni, avranno un autore invece di un comico", ha scritto su Twitter Trump martedì sera. "Buon primo passo nel ritorno di una serata e tradizione moribonda!"

"Forse andrò?", Ha aggiunto, senza dubbio nel tentativo di lasciare la gente sul bordo dei loro posti.

Wolf in seguito ha risposto al tweet del presidente, e lei è diventata terra bruciata, riferendosi alla sua dichiarazione di schierarsi con l'Arabia Saudita per l'omicidio del giornalista del Washington Post Jamal Khashoggi.

"Scommetto che saresti dalla mia parte se avessi ucciso un giornalista", ha twittato, aggiungendo l'hashtag anti-bullismo della First Lady Melania Trump, #BeBest.

Non sorprende che Wolf sia stato dichiarato vincitore di questo round da Twitter, tra cui la redattore di Washington Post Global Opinion Karen Attiah, che ha twittato "Ridendo e piangendo".

In altre parole – tu vieni alla regina, non ti manca.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Dick Van Dyke ha dovuto pagare Disney per permettergli di interpretare due personaggi in "Mary Poppins"

Rispondi