Ora MoviePass è indagato per la potenziale frode del Procuratore generale di New York

Getty Image

La società preferita da tutti "troppo bella per essere vera", MoviePass ha colpito ancora un altro ostacolo. Dopo un'estate tumultuosa (e quasi mortale), il servizio di biglietteria del film è ora oggetto di indagine da parte dell'ufficio del Procuratore generale di New York, secondo The Hollywood Reporter , che sta valutando se abbiano ingannato gli investitori sul loro benessere finanziario.

L'indagine è nelle fasi iniziali e i genitori di MoviePass Helios e Matheson Analytics hanno dichiarato di "collaborare pienamente", anche se hanno negato agli investitori ingannevoli.

Oltre a ciò, Helios e Matheson sono anche gli obiettivi delle azioni legali degli azionisti , poiché molti di coloro che si sono uniti a loro nel business non sono preoccupati del fatto che il loro titolo sia precipitato a meri penny, due volte.

Quest'ultimo tornante di svolta arriva dopo un periodo relativamente lungo senza intoppi nella storia delle montagne russe di MoviePass, ad eccezione di un po 'all'inizio di ottobre, dove stavano registrando nuovamente gli ex abbonati . Alla sua altezza, il servizio offriva ai suoi milioni di abbonati un pazzo affare: per $ 9,99 al mese, potevano vedere qualsiasi film volessero, uno al giorno.

Doveva esserci un problema, e il problema era questo: non era sostenibile, soprattutto se troppe persone lo usavano davvero. E troppe persone l'hanno usato. (L'inevitabile storia orale futura di MoviePass sarà sorprendente, specialmente le citazioni dei newyorkesi che hanno contribuito a distruggere l'azienda vedendo l' imbarazzo quotidiano della città di oscuri film di repertorio . Tutti noi soffriamo oggi perché alcuni di noi hanno usato MoviePass per catturare un vantaggio -its-time trans oldie dell'orrore britannico chiamato Frankenstein Creata Donna .)

Il Judgment Day è arrivato a metà luglio , quando – il weekend del nuovo debutto di Mission: Impossible – MoviePass ha subito interruzioni a livello nazionale. Ciò è stato in seguito rivelato essere dovuto all'incapacità della società di pagare milioni di biglietti per lo sporco a buon mercato.

MoviePass ha quindi dovuto rielaborare il proprio modello di business, quindi rielaborarlo di nuovo e poi di nuovo. Così com'è ora , un abbonato paga lo stesso prezzo, $ 9,99, per vedere solo tre film al mese. E le selezioni sono estremamente limitate – di solito a uno o due blockbuster che sono nella loro seconda settimana di rilascio, oltre ad alcune indie casuali di fascia alta, che cambiano ogni giorno. I teatri che fanno l'e-ticketing sono un gioco leale, e tutti i biglietti oltre i tre mensili possono essere acquistati con uno sconto. Per coincidenza, gli abbonati a AMC Stubs sono saliti alle stelle , perché gli abbonamenti ai film sono una grande idea per i consumatori del 2018.

Per il momento è ancora possibile immaginare il docudrama di Ryan Gosling-Neil Armstrong First Man , disponibile da mercoledì, ma potrebbe non essere disponibile giovedì, e sicuramente non sarà mai disponibile durante le proiezioni IMAX, che è quello che alcuni dicono è il solo come dovresti vedere First Man . Ma almeno, per ora, hai la possibilità di forse o forse di non vedere First Man usando l'abbonamento a MoviePass, fin quando non l'hai cancellato per fastidio.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Banksy pubblica un video di "Director's Cut" per "Girl With Balloon" che suggerisce lo Shredder Jammed Successivo Diddy e Cassie hanno rotto dopo 11 anni, le foto dei bikini di Camille Rowe e altro ancora

Rispondi