Perché hai pianto alla fine di “Coco”

Pixar ha decifrato il codice per calibrare il momento perfetto sensazione-tutto-per-sentire: quell'istante in cui la narrazione attinge alle emozioni più profonde del suo pubblico e la riduce fino alle lacrime. È lì in Toy Story 3. "" Su ", ovviamente. "Inside Out." "Coco" non è diverso, anche se c'è qualcosa di veramente unico nel suo modo di arrivare in quel posto. Fonte: perché hai pianto […]

Commenta su Facebook
Precedente Come realizzare un film western senza eroi Successivo Lady Gaga tonifica la sua moda, After Hours con Selena Gomez e altro

Rispondi