Questi sono i migliori film innevati di tutti i tempi

Gramercy / 20th Century Fox / The Weinstein Company

Per quanto possa ricordare, c'è stata neve.

Come residente per tutta la vita nell'alto Midwest, il Wisconsin e il Minnesota sono gli unici stati in cui io abbia mai vissuto: l'ho spalato, imballato, guidato, arrancato, infilato (apposta e per caso) innevato su di essa, ne faceva forti, ne temeva, temeva, maledisse e soprattutto viveva con essa per circa cinque mesi ogni anno. Ora ho 41 anni, quindi significa che sono rimasto bloccato nella neve per circa 17 anni della mia vita. Tra qualche anno, il mio sé innevato sarà un adulto. Mi chiedo se vorrà finalmente trasferirsi in California.

Non posso dire che mi piaccia davvero la neve – non scio o pattino sul ghiaccio o gioco a hockey o trascino il culo su uno slittino. Non sto romanticizzando le precipitazioni frigide qui. La neve fa schifo . Eppure non ho mai fatto un tentativo di partire per un posto dove la neve non è una presenza così costante. La mia unica spiegazione è che vivere nella neve ha modellato come vedo il mondo. La neve, per me, significa equilibrio. Se vivi a Los Angeles, dove il sole splende quasi ogni giorno, qual è lo yang del tuo yin meteorologico? Come puoi apprezzare la vita senza neve e tutto ciò che comporta – il vuoto, la travolgente stasi fisica e psichica, i calzini bagnati – se non hai mai vissuto con essa?

Per noi gente legata alla neve, vedere l'inverno come una prova annuale del corpo e dello spirito è l'unico modo per giustificare il non allontanamento. Se si riesce a sopravvivere a questo, allora avrete guadagnato il diritto di crogiolarsi al sole a partire (si spera!) Nel maggio o giù di lì.

OK, forse questo non ha senso. Forse sarebbe utile per te guardare alcuni film innevati, per capire la mia logica circolare assolutamente anti-neve / anti-neve assolutamente incomprensibile.

Mentre i film di Natale stanno convincendo un protagonista che il mondo è un posto molto migliore di quello che crede, rendendo la vita degna di essere vissuta – questa è la trama di base di A Christmas Carol, It's a Wonderful Life e tutte le loro varianti – film innevati si tratta di mettere un protagonista attraverso il peggio che il mondo ha da offrire, PERCHÉ LA VITA VALE BENE VIVERE QUALSIASI VIA, WEST PIOGGIA PATHETIC WATPS.

Con tutto questo fuori dal mio petto, ecco i 18 migliori film innevati di tutti i tempi.

18. L'impero colpisce ancora
17. Dentro Llewyn Davis
16. McCabe e la signora Miller
Questi film sono buoni o migliori di qualsiasi altro che ho classificato più in alto. Tuttavia, questa non è una lista che classifica grandi film. È una lista che classifica grandi film innevati . Mentre questi film presentano tutte scene eccezionali in cui i personaggi attraversano gli elementi invernali, non sono in equilibrio offrono un'esperienza cinematografica pura e innevata. Se i Rebels avessero passato un'altra mezz'ora su Hoth, o Llewyn Davis uscisse più a lungo a Chicago, o [SPOILER ALERT] il cadavere di John McCabe si fosse riposato in quella distesa di neve per l'intero film, sarebbe stata una storia diversa.

15. Jack Frost
Lo ammetto: volevo davvero fare una lista di film in cui Jack Frost è classificato più in alto di McCabe e Mrs. Miller. Ma questo commedia familiare del 1998 su un musicista blues (Michael Keaton) che muore e torna come pupazzo di neve per avere incontri di palle di neve con suo figlio è davvero un film unico nel suo genere. Sembrava essere stato realizzato senza un pubblico in mente. Non riesco ad immaginare nessun genitore responsabile che mostri i suoi figli Jack Frost , a meno che tu non voglia che quel ragazzo abbia paure per la vita sulla neve antropomorfa. Jack Frost è meglio apprezzato dai genitori colpevoli che vivono anche in un clima freddo e come Stevie Ray Vaughan – controlla, controlla e controlla!

14. Die Hard 2
Tutti sanno che Die Hard è un film di Natale perché parla di un uomo disilluso che arriva ad apprezzare quanto sia buona la sua vita (cioè smette di fare il broncio a proposito di una moglie che ha un lavoro aziendale presumibilmente alto retribuito in California) battendo una significativa sfida personale durante le festività natalizie (uccidendo i terroristi). Die Hard 2, quindi, è un film innevato per eccellenza, perché mostra lo stesso uomo disilluso che sperimenta la vera orribilità del mondo (costringendolo a trascorrere del tempo in aeroporto durante il periodo natalizio) e che vuole comunque vivere (uccidendo i terroristi) .

13. Wind River
Il thriller di Taylor Sheridan del 2017 è un esempio di noir innevato. (Film blanc?) La donna morta che mette in moto la storia è in realtà uccisa in parte dalle condizioni meteorologiche – secondo Wind River, correre per sei miglia a piedi nudi quando è sotto di 20 fa esplodere i polmoni. Per fortuna, nessuno da dove vengo è abbastanza in forma per correre così a lungo in inverno.

12. Cliffhanger
Questo è uno dei migliori film d'azione di Sylvester Stallone non- Rocky / non- Rambo , e non solo perché è ambientato nella neve. In effetti, Cliffhanger è buono nonostante sia un film innevato. Le virtù cinematiche della neve sono davvero sprecate qui. Sly interpreta un hotshot alpinista costretto ad aiutare una banda di criminali (guidati da John Lithgow) a recuperare il loro bottino perduto nel mezzo del Colorado. Tuttavia, il dramma di Cliffhanger ha più a che fare con grandi altezze che con il freddo schiacciante. In effetti, Sly (e tutti gli altri in questo film) non indossa mai un cappello o dei guanti. È come se queste persone non notassero nemmeno la neve. È come fare un film Rocky in cui tutti vengono presi a pugni in faccia e nessuno si fa male.

11. Il Revenant
Il punitivo nevoso occidentale di Alejandro González Iñárritu dal 2015 è essenzialmente l'anti- Cliffhanger. Questo film fa gli straordinari per farti sentire la miseria precisa di viaggiare con un branco di cacciatori nel 1823. La maggior parte dei film innevati si accontenta di mostrare semplicemente persone che tremano dentro cappotti pesanti, o si sfregano disperatamente le mani sopra un fuoco caldo. In The Revenant, nel frattempo , ottieni un tour guidato dei capelli di barba di Leonardo DiCaprio incrostati. Mi scusi, i peli della barba incrostati di mottetti da Oscar .

10. Treno in corsa
Non c'è abbastanza gente che conosca questo film d'azione molto sottovalutato degli anni '80 e un capolavoro del film innevato, estremamente ben valutato (da me). Jon Voight ed Eric Roberts interpretano fuggiaschi che scappano da una prigione dell'Alaska di alta sicurezza e saltano su un treno che viene speso senza sosta dopo che l'ingegnere muore inaspettatamente. Runaway Train ha tutto – elementi duri, tizi duri che si congelano il culo in quegli elementi, e … beh, che altro ha bisogno di un grande film innevato? La frigida verosimiglianza di Runaway Train è coadiuvata dal regista Andrei Konchalovsky, un vero russo che ha lavorato a diversi film con il grande Andrei Tarkovsky (tra cui la co-sceneggiatura dell'epopea del 1966 Andrei Rublev ) e in seguito ha diretto Tango e Cash. Quel riassunto riassume l'estetica – mezza azione filosofica, metà rossa – di Runaway Train.

9. The Hateful Eight
Lascia fare a Quentin Tarantino per fare un film innevato che è un omaggio ad altri film innevati. Non riesco a indagare troppo a fondo su quali film sia preso in considerazione The Hateful Eight , visto che appariranno tutti più tardi in questa lista. Per ora, dirò questo: Tarantino capisce che in realtà non devi vedere la neve per far funzionare un film innevato. Devi solo essere in grado di percepirlo . (Steven Spielberg ha usato una strategia simile con lo squalo a Jaws ei dinosauri nel Jurassic Park. ) The Hateful Eight parla di febbre da cabina e paranoia stagionale, e la claustrofobia che si verifica quando sai che non puoi viaggiare o anche lasciare la sicurezza di rifugio Non devi essere un verme-whacker per relazionarti con queste cose – chiunque sia rimasto bloccato a casa durante un lungo weekend di bufera sa come la mente vaga quando il corpo si sente intrappolato.

8. Toccando il vuoto
Ogni volta che mi dispiace per me stesso perché devo spalare il mio dannato vialetto per la decima volta nello stesso maledetto mese, penso a questo documentario del 2003, a proposito di due alpinisti rimasti bloccati durante una scalata in Perù. Uno degli uomini fu così gravemente ferito che dovette letteralmente trascinarsi giù per la montagna con una gamba rotta. Nella neve. Tutto da solo. Touching the Void è un film incredibile sulla perseveranza della razza umana in mezzo a incredibili difficoltà, che lo rende anche un film nevoso definitivo. Mi piace anche perché afferma il mio sospetto che non si dovrebbe mai fare qualcosa di troppo fisico o avventuroso, nella neve o in altro modo.

7. Vivo
Mentre Touching the Void è il film innevato più ispirato, Alive è il più grande. Il film del 1993 racconta la vera storia di una squadra di rugby uruguaiana che è bloccata sulle Ande dopo un incidente aereo, costringendo i sopravvissuti a mangiare i morti per il sostentamento. Il film non è eccessivamente grafico nella sua rappresentazione del cannibalismo – vediamo che persone viventi come Ethan Hawke e Josh Hamilton hanno tagliato pezzi di morti dai retroterra dei cadaveri, che sono poi trasformati in cibo che a volte assomiglia a carne secca e altre volte come una bistecca. Ma anche se le realtà della storia sono mostrate in un modo elegante , di buon gusto , Alive è il film innevato che più probabilmente ti renderà vegetariano.

6. Il grande silenzio
Questo oscuro spaghetti western del 1968 è stato restaurato e ripubblicato all'inizio di quest'anno, anche se è chiaro che Tarantino l'ha visto anni fa e lo ha avuto in mente quando ha concepito The Hateful Eight. (Una sequenza iniziale ambientata in una diligenza in cui tutti i principali interagiscono è quasi del tutto replicata nel film di Tarantino). Ora che è prontamente disponibile – è possibile noleggiarlo sulle principali piattaforme di streaming – Il Grande Silenzio dovrebbe giustamente prendere il suo posto come uno dei migliori western innevati. E 'sicuramente la più nevosa nevoso occidentale – la neve è caduta praticamente in ogni scena, e ci sono numerosi casi di cavalli che lottano per solcare cumuli di neve profonda. A differenza della sconfinata apertura endemica della maggior parte dei western, l'onnipresenza della neve dà a The Great Silence un sentimento di soffocamento opprimente che rispecchia la scarsità di moralità nel gruppo eterogeneo di cacciatori di taglie assassine che uccidono prontamente la loro preda.

5. La cosa
4. Lo splendente
Due dei più grandi film innevati usano mai la finzione della fantascienza per rendere tangibili gli effetti psicologici del vivere in mezzo alla neve per diversi mesi per la popolazione non legata alla neve. In The Thing, un alieno è a piede libero in una base di ricerca remota – che è già abbastanza brutto, anche se non puoi vederlo, perché si annida all'interno dei corpi di persone che pensavi fossero i tuoi amici. In The Shining, il custode di un remoto hotel del Colorado (Jack Nicholson) viene lentamente impazzito dagli spiriti maligni che si nascondono all'interno, trasformandolo contro la moglie e il figlio minore.

Se tutta la popolazione del mondo dovesse sopportare un vero inverno nevoso, John Carpenter e Stanley Kubrick probabilmente avrebbero gettato via tutte le trappole fantascientifiche di The Thing and The Shining. Perché ciò che accade in quei film non può essere davvero colto su alieni o fantasmi: il vero nemico è una mente che non può fissare per troppo tempo una vasta distesa di bianco infinito. Non puoi capire che se vivi in ​​Arizona.

Senza una straordinaria forza esterna, ciò che accade in The Thing e The Shining sembrerebbe inspiegabile per coloro che vivono in climi caldi. Ma per quelli di noi che risiedono nel grande nord bianco, questi film sono allegorie per una condizione comune.

3. Jeremiah Johnson
Sto infrangendo le mie stesse regole classificandomi così in alto – solo circa la metà di questo classico del 1972 interpretato da Robert Redford si svolge effettivamente nella neve. Jeremiah Johnson segue il personaggio di un uomo di montagna grazie a diversi cicli stagionali, man mano che si accresce maggiormente nella natura. Quindi, a volte questo è un film innevato, e altre volte è più un western diretto. Tuttavia, questo è uno dei miei film preferiti di tutti i tempi – i telespettatori contemporanei lo paragoneranno immediatamente a The Revenant, ma è più leggero e più lirico, anche se diventa decisamente più oscuro nel terzo finale del film. A differenza della maggior parte dei film di questa lista, Jeremiah Johnson dipinge una frontiera innevata come un luogo alla fine romantico, pieno di avventura e possibilità, ma anche capace di evocare anche un'enorme alienazione e solitudine. È tanto un film sull'America degli anni '70 post-hippie quanto sul Vecchio West.

2. Il grigio
Hai visto che Liam Neesons ha filmato con loro dei lupi, però? Quella con quei lupacchiotti e Liam Neesons? Liam Neesons è la mia merda. Liam Neesons ha drizzato su di loro i lupi.

1. Fargo
La maggior parte dei film innevati su questa lista esplora mondi brulli che sono lontani dalla mia stessa vita. Fargo, tuttavia, è praticamente un documentario sulla vita nel Midwest durante l'inverno. Le umide taverne, i garage freddi, i giochi di hockey, le cabine lontane, gli infiniti campi di prateria ricoperti di bianco – il mondo di Fargo è uno che conosco fin troppo bene. I fratelli Coen affrontano tutto con umorismo sardonico, timore diffidente e, sì, sincero affetto. La famosa scena in cui Steve Buscemi seppellisce il denaro del riscatto nel terreno ghiacciato vicino a una staccionata lungo una strada di campagna, che potrebbe anche essere una qualsiasi strada di campagna, inchioda l'esistenzialismo del vivere con la neve, di come tutto ciò che ti circonda sembra vuoto e inconoscibile, che ti rimanda dentro di te, l'unico posto dove fa caldo.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Kylie Jenner vuole avere un altro bambino con il ragazzo Travis Scott 'presto' Successivo Oscar, chi? Kevin Hart è il secondo comico più pagato del 2018

Rispondi