Star Chef e Personalità culinarie ci dicono i loro migliori piatti del 2018

Uproxx

Un buon pasto ha un modo per diventare un ricordo prezioso, che sia il servizio, l'ambiente, l'azienda o il cibo stesso. Quindi chiedere alla gente il loro miglior pasto al ristorante del 2018 era una domanda che sapevamo avrebbe raccolto risposte appassionate . Inoltre, abbiamo chiesto ad alcuni dei più famosi chef, scrittori e conduttori televisivi che lavorano nel mondo della gastronomia di oggi , quindi era praticamente un lucchetto che avremmo ottenuto risposte dettagliate in tutto il mondo e raggiunte attraverso lo spettro – dal cibo da bar a alta cucina. Non siamo rimasti delusi.

Dozzine di luminari del mondo del cibo hanno risposto alla chiamata, con molte risposte che ci hanno deliziato come amici amanti del cibo, oltre a pochi che ci hanno veramente sorpreso. L'unico ristorante che si è presentato più di una volta, in realtà ha fatto la lista tre volte. Sembra che tutti noi abbiamo bisogno di fare piani per andare a Blue Hill Stone Barns la prossima volta che saremo pronti per una pazzia nello stato di New York. Nella parte meno costosa dello spettro, Uproxx-fav Tocabe è stato l'unico posto fast-casual negli Stati Uniti ad annuire.

Continua a leggere e scopri alcuni dei migliori ristoranti del mondo. E salta nei commenti per parlare del tuo miglior pasto dell'anno.

Padma Lakshmi, ospite di Top Chef , autore di libri di cucina

Bravo

Raramente mangio nei ristoranti raffinati, dal momento che questo è molto di ciò che faccio nello show, ma sono andato a Kith e Kin – dall'ex concorrente Top Chef Kwame Onwuachi . E 'stato davvero molto buono e veramente creativo. Voglio dire, parlare di diversità – non solo di personale, ma anche una diversità di idee e concetti. Sono rimasto veramente colpito

Foto Instagram

Eric Adjepong, Chef e proprietario di Pinch & Plate

Eric Adjepong

Per il mio compleanno quest'anno, sono andato a Rose's Luxury . Non ci sono prenotazioni da Rose's; ti trovi in ​​fila in uno dei quartieri più fotogenici di Washington e attendi pazientemente di essere seduto. Il servizio è ospitale e l'atmosfera è accogliente. Tutto il cibo esce su piccoli piatti con alcune delle combinazioni più fantasiose di tecnica e sapori. I cocktail di Rose sono altrettanto deliziosi. È un posto di droga a tutto tondo.

Jason Goldstein, finalista di Food Network Star e Food Influencer di Chop Happy

Jason Goldstein

Pizzico cinese per la vittoria culinaria. Portano il cibo di conforto al livello successivo. Quando la gente parla delle loro grandi cene domenicali, la mia era un po 'diversa. Crescendo ogni domenica avremmo un mare di cibo cinese con tutti i tipi di piatti da portar via.

Ho due favoriti: in primo luogo, ma po tofu, tofu cremoso imbevuto di una salsa piccante, dolce e piccante. Lo metto sul loro riso soffice cucinato alla perfezione e vado in una gustosa beatitudine. Il secondo piatto che adoro sono i loro wonton piccanti in quella che chiamano "salsa di crack". Conchiglie di wonton leggere e leggere con carne di maiale allo zenzero. I wontons nuotano in salsa piccante. La parte migliore è che non è "colpito in faccia" piccante.

Questo posto ha un'atmosfera alla moda SoHo con cibo autentico e di alta qualità! Controlla!

Nini Nguyen, Executive Chef e direttore culinario di Cook Space

Bravo

Alcuni miei amici mi portarono in questo nuovo ristorante, Saint Germain , l'ultima volta che ero a casa a New Orleans. Le nostre teste sono praticamente esplose. Ogni piatto ci ha portato così tanta gioia e poi tanta depressione quando è finita. Sono rimasto davvero stupito da quanta attenzione è stata messa in ogni piatto. Ogni componente si sentiva essenziale senza sentirsi pignolo e ogni piatto aveva un retroscena davvero interessante. (Per non parlare di tutto era delizioso.) Inoltre, gli chef erano padroni di casa super gentili e lo spazio è un piccolo gioiello nascosto in Bywater. Spero davvero di poter avere un tavolo la prossima volta che sarò a casa.

Foto Instagram

Brian Yazzie, Diné Chef di The Sioux Chef

Jessica Sargent (Akwesasne Mohawk)

La mia fidanzata e io siamo andati a casa in Arizona, a maggio, per la laurea di una delle scuole superiori di una nipote, e sulla nostra rotta ci siamo fermati a Tocabe , un ristorante indiano americano (una delle due sedi) di Denver, in Colorado. Un ristorante indigeno di proprietà e gestito tra molti altri ristoranti che rappresentano cucine di tutto il mondo, questo spazio si distingue perché rappresenta una vera cultura alimentare americana. Tocabe è gestito da Ben Jacobs (Osage Nation) e dal suo amico Matt Chandra. Provengono da venditori di prodotti biologici e tribali come Red Lake Nation Foods, Ramona's Farms, Bow & Arrow e Rock River Ranches.

Questa era la nostra prima volta fermarsi / mangiare al ristorante. Avevo un piatto impastato con costolette di bisonte brasate bollenti e calde con una salsa tradizionale wojapi (parola Ojibwe che significa "salsa di bacche") e una ciotola di stufato verde del Cile con carne di manzo tribale originario, patate e peperoncino verde del New Mexico. Questi due piatti mi hanno ricordato casa come uno chef indigeno, perché ho familiarità con tutti gli ingredienti. Ciò che era più riconoscibile erano gli ingredienti autentici che parlano volumi di memoria ancestrale e sapori di ciò che è la vera cucina americana.

Dopo il nostro grub e le strade lungo una trafficata superstrada che punta verso l'Arizona con la sagoma della città nella retrovisione, ricordo di aver pensato a me stesso in uno stato d'animo orgoglioso, un giorno ogni città nelle Americhe avrà una struttura come Tocabe al servizio del popolo.

Kelsey Barnard Clark, Executive Chef e proprietario di KBC

Smallz & Raskind / Bravo Media

Per me, determinare il miglior piatto che ho mangiato non ha nulla a che fare con il calibro dello chef o il numero di stelle sopra il loro titolo. Desidero nostalgia quando si tratta di cibo e talvolta sono i piatti più oscuramente semplici che mi fanno sentire ispirato per settimane. Quest'anno, il mio strabiliante / non posso smettere di pensare a / non posso smettere di mangiare / darmi PIÙ piatto era una bomba di umami nella forma di un brodo e una ciotola di noodle di riso per le strade di Hue, in Vietnam. Ero alla ricerca degli agognati braccialetti di giada quando ero distratto e incuriosito da un gruppo di gente del posto seduto su piccole sedie di plastica intorno a quella donna, che stava imburrando grasso di pollo con un brodo ricco e scuro. Guardarla era come guardare un'orchestra – ha lavorato le mani come un musicista e sapeva, con un ritmo perfetto, quando imbastire il brodo, tirare le tagliatelle, raccogliere le erbe. Ero ipnotizzato

Due minuti dopo ero sotto il suo incantesimo. Mi sono seduto su una piccola sedia di plastica, sotto la pioggia, sulle strade di Hue e ho fatto il miglior pasto della mia vita.

Christopher D'Ambrosio, Executive Chef di The Barn e The Farmhouse at Bedford Post Inn

Christopher D

Il miglior piatto di ristorante per me quest'anno potrebbe essere l'Agua Chile di Claro a Brooklyn. Era fatto con succo di cetriolo speziato, seppia cruda o calamari, coriandolo fresco e anguria per un leggero scricchiolio. Era equilibrato e rinfrescante e un ottimo primo piatto per dare il meglio al palato. Il piatto estivo perfetto.

Sara Woods, Executive Chef di Canopy Portland

Sara Woods

Una domanda così difficile! È un trappola tra gnocchi di maiale e kimchi all'Han Oak qui a Portland e coda di pesce fritto fritto alla Frenchette di New York. Potrei mangiare seriamente gli gnocchi ogni giorno e non stancarmi di loro. Morbido, leggero e perfettamente bilanciato. Ma poi ci sono le code di pesce palla in un ristorante francese a TriBeCa, dall'altra parte del paese. Niente affatto quello che mi aspettavo, ma non sono sicuro di cosa mi aspettassi. Voglio sostituire tutte le future ali di pollo nella mia vita con queste code di pesce palla.

David Bouhadana, Chef di Sushi di Bou and Handies di Bou

David Bouhadana

Mangio lo stufato di spalla di maiale gamja tang di New Wonjo due volte a settimana. È così buono!

Sara Bradley, Chef e proprietario della casa merci

Sara Bradley

Le mani verso il basso il mio piatto preferito quest'anno sono venute da un izakaya nel quartiere SoHo di Hong Kong, il che è piuttosto bello perché gli izakay in genere servono quello che chiameremmo "cibo da bar". Questo era tutto tranne che! L'izakaya si chiamava FUKURO , e il piatto era "croccante burro di mais al caramello". Erano pezzi di mais, ancora sulla pannocchia, gettati in questa impalpatura super leggera e croccante e poi ricoperti di burro di caramello. Non ho mai avuto niente del genere. Era così bello che ne ho ordinato altri due. Prenderò sempre nota quando uno chef sta evidenziando le verdure su un piatto. Questo è stato sicuramente il mio punto forte. L'ho adorato così tanto che ne ho servito una versione al nolo quando ancora riuscivo a ottenere il mais accanto a fegatini di pollo croccanti.

Ryan Pfeiffer, Chef de Cuisine di Blackbird

Alexa Bendek di StarChefs

Anche se ci sono state molte cose interessanti che ho mangiato quest'anno che hanno influenzato il mio processo di pensiero, un piatto si distingue più di ogni altro: le cozze escabeche di Estela a New York. Siamo comodamente sistemati in un tavolo d'angolo all'interno della loro vivace e piccolissima sala da pranzo. Ogni piatto che avevamo era incredibile, ma le cozze erano esagerate. La semplicità della preparazione unita al sapore incredibilmente preciso mi ha fatto pensare per mesi dopo la mia visita. Con numerose trame e la giusta dose di acidità, non erano niente di più di quanto avrebbe potuto o dovuto essere. È stato un altro trampolino di lancio nella mia crescita come cuoco, rafforzando la mia convinzione che le cose migliori non si nascondono, sono proprio di fronte a te – semplici e semplici.

Sarò per sempre grato per quel piatto e per la mia esperienza a Estela nel suo complesso.

Carlos Cruz, Executive Chef del Promontorio

Carlos Cruz

Nel 2018, ho viaggiato per tre mesi attraverso il Sud America e il Messico, il mio obiettivo principale era quello di assaggiare più cibo possibile. Ho pianificato il mio intero viaggio basandomi sulla lista di San Pellegrino. Il singolo pasto più grande durante tutto il mio viaggio è stato Quintonil . I sapori erano assolutamente sorprendenti e davvero unici. Hanno usato ingredienti indigeni che non ho mai provato prima in modi molto deliziosi e creativi. Mi dà così tanta ispirazione mangiare in posti incredibili come questo.

Michael Perez, chef di Cannon Green e un concetto di menu degustazione che sarà presto annunciato

Michael Perez

Il miglior ristorante in cui ho cenato nel 2018 è stato Duck Duck Goat – un ristorante cinese in stile dim sum davvero chic a Chicago. Era così tosta, e avevano cose fantastiche sul menu come cuore di anatra alla griglia con melograno e riso fritto d'anatra. L'atmosfera era davvero fantastica, e stavano facendo interpretazioni fantastiche di cocktail. Ma così tanti ristoranti fanno un ottimo cibo in questi giorni, e quello che ti distingue davvero è l'ospitalità. A Duck Duck Goat, quando ho dato il mio nome per la prenotazione, hanno fatto delle ricerche su di me e quando sono entrato per mangiare, mi hanno chiesto di Charleston e dei ristoranti che ho passato in passato. È solo un qualcosa in più che va molto lontano, ed è qualcosa di cui ancora parlo. È importante sapere chi sta cenando nei nostri ristoranti al di là dei semplici scrittori di cibo, e quando un ristorante riconosce gli altri del settore in questo modo, è un sentimento davvero forte.

Il mio piatto preferito del 2018 era a FIG in Charleston, SC. L'executive chef Jason Stanhope lavorava con un forager locale di funghi che era caduto in tempi difficili, e così Stanhope ha comprato tutta la sua scorta di funghi – $ 3.000. Con i funghi ha fatto questa crema di zuppa finferli davvero fresca con crème fraiche e finferli croccanti in cima. Era così semplice, ma la zuppa era vellutata e piena di sapore. Ho preso un morso, ho alzato gli occhi e ho avuto lacrime agli occhi – solo la tecnica che ha applicato e come la zuppa si è riunita. Era così elegante, ed erano solo quattro ingredienti. Mi piace che in FIG siano disposti a passare molto tempo in prova ed errore di un piatto, e potrebbe non arrivare mai al menu.

Isaac Toups, Chef / Titolare di Toups 'Meatery e Toups South

Isaac Toups

Il piatto migliore che ho avuto quest'anno è stato un piatto barracuda al Marjie's Grill di New Orleans. Non l'ho nemmeno ordinato, lo Chef Marcus me l'ha appena fatto perché sa che sono giù per mangiare qualunque cosa. Ha detto di averlo cucinato in salsa di pesce e altre cose di cui non sono sicuro, ma l'uomo è stato dinamite! Non ho mai avuto barracuda prima. Lo chef Marcus e la sua signora Caitlin viaggiano molto in Asia meridionale e portano questi fantastici sapori a New Orleans. Sono lì due volte al mese.

Marlon Alexander, Executive Chef / Proprietario di Cru Bubble e Raw Bar al mercato Pythian e Poulet al mercato Pythian

Marlon Alexander

Il miglior ristorante che ho avuto il piacere di gustare nel 2018 è stato Blue Hill at Stone Barn a Tarrytown, NY. Lo chef Dan Barber e la sua famiglia hanno aperto questo straordinario ristorante nel Centro per l'alimentazione e l'agricoltura di Stone Barns nel 2004. Sfruttando i prodotti agricoli locali stagionali della Hudson Valley di New York, questo ristorante offre un'esperienza culinaria senza precedenti.

Non ci sono menu a Blue Hill; invece, gli ospiti sono entusiasti con gli ingredienti più freschi disponibili dalla fattoria. Un pasto non convenzionale può essere aggiunto al tuo pasto per rendere l'esperienza ancora più indimenticabile. Sono andato alla Blue Hill in inverno e mi sono davvero divertito con la placcatura artistica e guidata dall'esperienza che lo chef Barber e il suo team sono famosi. In un posto a sedere di 2,5 ore, ho provato almeno 7 piatti unici ed è stato accolto in cucina per imparare dal gruppo di pasticceria i lieviti usati per creare i loro meravigliosi pani. Blue Hill offre un'esperienza e un pasto eccezionale – per me, questo è ciò che rende un ristorante davvero eccezionale!

Michele Pirolo, Executive Chef / Proprietario di Macchialina , The Saint Austere e Pirolo's Panino

Michele Pirolo

Il miglior piatto che ho avuto nel 2018 è stato il red snapper con broccoli rabe e la salsa olandese di Crystal dal nuovo ristorante di Nina Compton, il Bywater American Bistro di New Orleans. Era la perfezione. Il dentice al vapore catturato fresco dalla costa della Florida e si può gustare in ogni modo possibile. La porzione è di circa 5 once e viene servita con rabes broccoli sbollentati saltati nel "burro al peperoncino" di Nina che consiste in peperoncini calabresi bagnati con burro, la scorza di limone e succo di limone fresco per quel piccante, agrumato. La salsa olandese di Crystal è così NOLA che fa male: uova, burro e la salsa piccante di Crystal che viene poi arieggiata in un contenitore isi (quelli che si usano per preparare la panna montata) per creare questa salsa olandese super leggera, ariosa e ricca che rimane sospesa sul pesce . Il piatto è guarnito con "cenere di broccoli"; foglie di broccoli in eccesso e steli tagliati al forno fino a quando non sono completamente dorati, raffreddati e macinati.

Nina ha un modo di fare un piatto semplice come pesce al vapore e broccoli rabe in qualcosa di straordinariamente delizioso e assolutamente unico. Lei sposa elementi di cucina moderna con preparazioni classiche che ricordano il sud e credo che sia questo che distingue questo piatto e il suo ristorante nel suo insieme.

Clay Conley, Chef e proprietario di Buccan Palm Beach , Imoto Palm Beach e Grato West Palm Beach

Clay Conley

Il piatto migliore in assoluto che ho provato quest'anno è stato durante una vacanza estiva a Roma. Sono andato a Roma Sparita su consiglio del compianto Anthony Bourdain. Siamo così felici che siamo andati, perché la Cacio e Pepe era la migliore pasta del viaggio e il miglior boccone dell'anno, senza dubbio. La bellezza di questo piatto era la sua semplicità. Era chiaro che i pochi ingredienti usati nel piatto erano alcuni dei migliori ingredienti disponibili localmente. L'esecuzione, e come il piatto è stato magistralmente messo insieme, ha creato un piatto perfettamente equilibrato in cui ho potuto assaggiare ogni componente.

Tim Kolanko, Executive Chef di Blue Bridge Hospitality ( Stake Chophouse & Bar , Leroy's Kitchen + Lounge , Maretalia , El Roy's Tequila Bar + Kitchen )

Per gentile concessione di Blue Bridge Hospitality

Recentemente ho mangiato in un ristorante chiamato Baroo ( ora chiuso ), che era una cucina sperimentale in stile libero situata a Los Angeles. Il miglior prodotto che ho avuto è stato il noorook, un piatto di cereali fermentati e frutta secca come gamut, farro, lacrime di lavoro, semi di girasole e semi di zucca e rifinito con una crema di koji alla barbabietola tostata. Noorook è l'equivalente coreano del koji giapponese, che è un grano fermentato usato per fare miso, salsa di soia e altro ancora. Non potevo credere quanto fosse complesso e delizioso questo piatto visivamente semplicistico. Questo ristorante ora chiuso era noto per essere il luogo in cui il suo chef / proprietario Kwang Uh stava sperimentando la fermentazione. La sua tecnica era qualcosa che probabilmente aveva imparato durante un periodo al Noma di Copenhagen, dove è stato esposto al loro laboratorio di fermentazione.

[ Anche se questo ristorante è chiuso, lo abbiamo mantenuto nella lista perché lo Chef Kwang Uh è sicuro di seguirlo presto con un nuovo concetto. ]

Chris Royster, Executive Chef e Partner del Flagstaff House Restaurant

Chris Royster

Ho avuto un'esperienza davvero incredibile al ristorante Jose Andres The Bazaar a Beverly Hills. L'arredamento era eccezionale e unico, oltre a cibo e cocktail davvero innovativi. Standout piatti che erano pazzi e stimolanti erano una cialda di foie gras con burro d'arachidi e miele, caramelle di cotone terrine di foie gras, e un manzo wagyu di Philly cheesesteak che era un decadente sbuffo ripieno di formaggio cremoso con wagyu affettato scottato sulla parte superiore. L'intero menu era incentrato sulla gastronomia molecolare.

Dall'altra parte dello spettro, sono andato a Cape Cod quest'anno con la mia famiglia e mi sono goduto uno dei miei preferiti di sempre: un rotolo fritto di vongole di Kevin's Seafood & Spirits . Vongole fresche appena fuori dalla baia, sgusciate e poi leggermente impanate e fritte prima di essere servite su un morbido rotolo di hot dog con qualche spicchio di limone fresco e maionese. Ha un sapore come il mare, e non posso fare a meno di pensare alla mia famiglia e alle vacanze quando la mangio.

Kirsten e Mandy Dixon (Mother / Daughter Duo), Chef e proprietari di Within the Wild Adventure Lodges

Kirsten e Mandy Dixon

Mandy: lo chef di Single Thread , Kyle Connaughton, è arrivato sul nostro radar con la sua rigogliosa e generosa filosofia di cucina, gran parte della quale ha raccolto durante il suo periodo in Giappone. È un'esperienza personale a thread singolo. I coltelli sono tagliati a mano dal legno raccolto dalla fattoria del ristorante. Anche le stoviglie sono fatte da un ceramista dell'ottava generazione. Nonostante mi abbia fatto sentire un underachiever nel reparto design, il ristorante mi ha impressionato per la sua estetica pulita e naturale. Un corso che si distingue nella nostra esperienza di undici portate è il tofu caldo appena sfornato, servito sul tavolo con erbe, fiori e pomodori freschi di fattoria. Non posso permettermi coltelli artigianali o coscritto per un ceramista di ottava generazione, ma sono certamente ispirato a servire la mia variazione di questo piatto nel 2019.

Kirsten: Ci sono indubbiamente terreno comune con i nostri due rifugi senza strade in Alaska e Willows Inn , situati a solo un'ora di idrovolante da Winterlake Lodge, un volo commerciale di 4 ore, un viaggio medio-lungo da Sea-Tac, un veloce giro in traghetto , poi un breve tragitto in auto fino alla porta del ristorante. È nel nostro quartiere! L'Alaska è diversa dal Pacifico nord-occidentale, ma molte delle nostre foodways possono essere variazioni di un tema simile: ostriche, cozze, verdure raccolte in mare, bacche e fiori.

L'esperienza di cenare al Willows Inn è come nessun altro. Il mio piatto preferito che mi perseguita ancora? Foglia di senape fritta e spennellata con crema di ostriche e sormontata da un tumulo di erbe e fiori. Wetzel chiama una tostada di erbe. Cheeky. (Inoltre, la loro intera colazione il giorno successivo è folle).

Heena Patel, Chef e proprietario di Besharam

Heena Patel

Nyum Bai era un ristorante davvero speciale che abbiamo conosciuto nel 2018. Nite (Yun), chef + proprietario, è entrato a far parte del programma di incubazione di La Cocina circa un anno dopo di me. Ho avuto il piacere di conoscerla prima che aprisse il mattone, e la quantità di attenzione che il suo cibo sta ricevendo quest'anno è così meritata. Oltre ad essere elettrizzata per il suo successo, sono sempre attratta dalla semplicità dei suoi ingredienti. Ha un talento per fare piatti che sono i migliori che tu abbia mai avuto!

Mike Simmons, Chef e Partner del Café Marie Jeanne

Mike Simmons

Al lealista ( Smyth & The Loyalist ) di Chicago, ho avuto un'insalata di pomodori cimelio con pesche, burrata, aglio nero e qualche altro tipo di miracoli magici fermentati e dolci fermentati. Era perfettamente stagionale, condito, untuoso e acido. Era così bello che ho quasi smesso di cucinare.

Maiko Kyogoku, proprietario di Bessou

Maiko Kyogoku

La cosa migliore che ho mangiato l'anno scorso è stata curata da Sushi Kaikai a Tokyo. L'uni è stato curato per almeno 3 mesi dal proprietario / chef. Non ha rivelato il processo esatto quando ho chiesto, ma ha comportato una cura salina. Il risultato fu qualcosa che assomigliava al burro fermentato – pungente, ma cremoso e morbido allo stesso tempo. Abbiamo la nostra versione del cured uni a Bessou, ed è stato un grande successo!

Chase Devitt, Executive Chef e Partner di BriDer

Chase Devitt

La cosa migliore che ho assaggiato quest'anno è stato il panino con le sigarette bruciate di Smok a Denver. Lo chef Bill Espiricueta è un vero maestro dei pozzi. È così buono, non hai nemmeno bisogno di una salsa barbecue.

Jeff McInnis e Janine Booth, co-chef e proprietari di Root & Bone

Janine Booth

Il nostro piatto preferito dell'anno è stato a Miami posto di Michael Schwartz Amara , ed è stato un piatto vegetariano stagionale, semplice, e delizioso. Il piatto presentava zucca alla griglia con salsa al pesto di cocco. Il ristorante è perfettamente situato proprio sul lungomare – cosa si può chiedere di più?

Sheldon Simeon, Executive Chef e Partner di Lineage

Sheldon Simeon

Il miglior ristorante che ho visitato nel 2018 è stato Protégé a Palo Alto, in California – Nuova cucina americana di alto livello in un ambiente informale dei veterinari di French Laundry. Il mio piatto preferito era l'uovo di gallina in camicia, pancetta brasata, olio d'oliva affumicato, "cage" di pasta di porcini condita con un tartufo nero appena rasato.

Adrienne Cheatham, fondatrice di Sunday Best

Adrienne Cheatham

Il singolo miglior ristorante che ho mangiato era Llama Inn a Brooklyn. Mio marito ed io abbiamo trascorso un fine settimana a Brooklyn e questo è stato uno dei posti nella nostra lista da non perdere. L'atmosfera era calda e invitante, carina ma comunque divertente e accessibile. Mi aspettavo che il cibo fosse buono, ma era anche meglio di quanto mi aspettassi! Abbiamo ordinato un mix di piccoli piatti, piatti di verdure e il pesce intero. Tutto il cibo era così ben eseguito; cucinato perfettamente, placcato magnificamente, e soprattutto i sapori erano eccezionali. Così delizioso!

Jeremy Salamon, Executive Chef di The Eddy

Jeremy Salamon

Il miglior ristorante era Chez Ma Tante a Brooklyn. Il ristorante in sé è un sobrio, quartiere comune con cibo semplice ma ancora tecnico e delizioso, con alcune influenze e approcci francesi. Ho adorato la spalla di maiale con lenticchie e salsa verde e il boudin blanc. Le cozze e la zuppa di pane era super accogliente, molto appropriato e accessibile per l'inverno. E infine, ogni singolo dessert mi ha sconvolto. Erano tutti così semplici e perfettamente fatti: la crema catalana e anche la torta al cioccolato francese.

Octavio Sabado, Executive Chef di Westdrift Manhattan Beach

Octavio Sabado

Cialde di midollo e patate dolci da The Cookery a New York. Dirò solo che i tre elementi per vincere il mio prezioso cuore in termini di cibo devono essere grassi, acidi e croccanti / croccanti. Queste tre cose equivalgono alla santa trinità di tutto ciò che è buono e meraviglioso nel cibo. Quel piatto ha colpito un home run in un modo così unico. La consistenza delle cialde, la ricchezza del midollo e l'acido della copertura dei mirtilli. Ha funzionato e ho pensato che fosse fantastico.

David Codney, Executive Chef del Belvedere al Peninsula Beverly Hills

David Codney

All'inizio di quest'anno ho avuto il piacere di visitare Blue Hill presso Stone Farms for Food and Agriculture in Pocantico Hills, New York. Era fangoso e piovoso il giorno in cui siamo arrivati, i camini stavano andando era un'idilliaca casa colonica in pietra. Inizialmente avevamo appena fermato per un drink, ma abbiamo deciso di rimanere a pranzo e il pasto è stato uno dei tre migliori esperienze culinarie che abbia mai avuto. Il proprietario e lo chef sono usciti per chiacchierare con noi. La qualità semplice ma eccezionale degli ingredienti per ogni portata era fuori dal mondo. Il mio piatto preferito era il loro rutabaga perfettamente tostato.

Sarah Schafer, Chef di Irving Street Kitchen

Sarah Schafer

Una domanda così difficile. Dovevo essere il tartufo nero fresco e le tagliatelle di fegato di pollo che avevo in un piccolo ristorante a San Gimignano, in Italia. Ci sono numerosi fantastici ristoranti in tutta Italia, alcuni dei migliori 50 migliori. Voglio dire anche l'Autostrada ha una pizza incredibile. Ma questo è stato il perfetto connubio tra la stagione del tartufo nero e il cuore della terra in cui sono i migliori e la passione per la cucina che l'ha portata al top. Non ricordo nemmeno il nome (mi dispiace!) [ Probabilmente Locanda dell 'Artista o Cum Quibus ). Dopo aver camminato per settimane come in quelle medievali, vedere chiese e palazzi costruiti oltre 200 anni fa mi ha fatto innamorare di tutto ciò che l'Italia fa, dalle macchine al cibo, è tutta perfezione. Nessuna sostituzione

Sarah Grueneberg, Chef e Partner del ristorante Monteverde e Pastificio

Galdones Photography

Ho avuto così tanti bei morsi in tutto il paese quest'anno, è davvero difficile sceglierne uno. Quindi, dovrò andare con il mio ricordo più recente, dato che sono stato a San Francisco poche settimane fa per cucinare con Chris Cosentino.

Durante la nostra ultima notte, il mio fidanzato e io siamo andati con alcuni amici da Mister Jiu e abbiamo avuto uno dei migliori spuntini che mi sono piaciuti durante tutto l'anno. Le croccanti torte di rape rosse sono fantastiche. A volte ordinate questi in altri ristoranti dim sum e possono essere densi ma al Mister Jiu sono croccanti, super teneri e cremosi all'interno, serviti con un peperoncino piccante e una salsa di soia dolce che rende il morso perfetto. Ciò che mi è piaciuto molto è stata la rapa: lo chef utilizza un cimelio di varietà della rapa scarlatta dandogli un aspetto rosso che rende il piatto cremoso, appiccicoso, croccante e delizioso.

A Chicago, uno dei miei piatti preferiti dell'anno è l'enchiladas potosinas di Mi Tocaya Antojeria . Come texano, pensavo di conoscere le enchiladas. Quando ho apprezzato lo Chef Diana, erano speciali. Aggiunge pasta di cile all'impasto di masa e poi riempie il masa con i formaggi. Vengono poi ripiegati come un raviolo e grigliati. Tutto ciò che trasuda amore artigianale, come quando faccio la pasta, mi rende subito felice. Vengono poi serviti su fagioli neri con queso sincho. Assolutamente fantastico.

Tim Hollingsworth, Chef di Otium

Tim Hollingsworth

Vespertine è stato il miglior ristorante che ho visitato e assaggiato quest'anno nel 2018. Durante il mio soggiorno ho avuto un'esperienza molto stimolante e mi ha portato in un posto diverso che mi ha fatto pensare fuori dagli schemi. Era un luogo in cui molti elementi si univano per creare una sensazione davvero unica. Vespertine è stato buono e divertente, e incredibilmente premuroso nel modo in cui ha fatto tutto, il che ha suscitato per me un sentimento molto diverso a cui penso ancora. Ogni interazione è stata molto dettagliata durante questa esperienza culinaria, non vedo davvero l'ora di tornare in futuro.

William Nolan, Executive Chef di Black Iron Kitchen + Bar

William Nolan

Quest'anno io e mia moglie siamo andati a Seattle per visitare mio fratello e abbiamo fatto un sacco di cibo! Abitavo a Portland, in Oregon, e lì mi sono innamorato della scena del cibo del Pacifico nord-occidentale. Durante questo viaggio, mio ​​fratello e sua moglie ci portarono in un bar per immersioni di nome Loretta . Loretta è famosa per il loro perfetto cheeseburger. Siamo partiti in una piovosa notte di Halloween in questo fantastico bar per le immersioni. Ora cresciuto a New Orleans, mi considero un conoscitore di un bar per immersioni e Loretta è consegnato. Camminando nella porta mi sono sentito a casa. C'era una barra piena di gente di Seattle in costume che beveva cos'altro – la birra Rainer dalla lattina.

Trovammo un paio di posti al bar e ordinammo la birra locale e il famoso hamburger di Loretta. Ora questo hamburger ha conquistato il 4 ° posto nei migliori 100 hamburger americani di Thrillist. Molto impressionante. Quando questo hamburger è arrivato, ho potuto dire che sarebbe stato meraviglioso., Formaggio fuso appiccicoso, panino imburrato, lattuga croccante, cipolla caramellata, sottaceti all'aneto fatti in casa e salsa speciale extra! Mentre lo addentavo, potevo immediatamente capire perché fosse classificato nella lista di Thrillist. La combinazione di sapori, la familiare consistenza del panino grigliato …… .mmmmm. Questo era facilmente il miglior piatto che ho mangiato tutto l'anno.

David Danielson, Executive Chef di Churchill Downs

David Danielson

Il miglior piatto che ho mangiato nel 2018 è stato in realtà servito a una raccolta fondi per James Beard Foundations Taste of America. Era un cavolo carbonizzato con yogurt frullato, vinaigrette al ghi di curry, agrumi e pezzetti croccanti. È stato preparato dallo chef Anne Pettry del ristorante Decca a Louisville. Come chef abituato a servire grandi gruppi di ospiti, sono sempre interessato a vedere piatti insoliti serviti in questi tipi di eventi. Quello che mi ha colpito di più di questo piatto è stato il modo in cui un semplice pezzo di cavolo ha preso vita e si è trasformato in qualcosa di elegante sia nel modo in cui è stato preparato e presentato, sia nei sapori e l'armonia del piatto.

[ Non puoi farlo per la raccolta fondi di Beard quest'anno, ma puoi andare a Decca! ]

Vitaly Paley, Chef e proprietario di cinque ristoranti a Portland, Oregon

Vitaly Paley

Se dovessi sceglierne solo uno, dovrei essere le polpette di agnello brasate con amarene, scalogni e pomodori. Quest'estate ho avuto il piatto a Çiya Sofrasi a Istanbul. Era commovente e profondo. Mi ha fatto pensare. Mi ha riportato un'ondata di ricordi di cibo che non pensavo di aver conservato. E poiché posso ancora assaggiarlo mesi dopo, ho dovuto provare e farlo da solo. Oggi, la mia versione di questo piatto è nel menu di Rosa Rosa. Spero che porti gioia ai nostri ospiti e aiuti a creare nuovi ricordi di cibo su questa sponda dell'Atlantico.

Eddie Konrad, Chef De Cuisine di Laurel Restaurant

Smallz & Raskind / Bravo Media

Il miglior pasto che ho vissuto nel 2018 è stato al Blue Hill Stone Barns di Tarrytown, NY. È stato innegabilmente uno dei pasti più riflessivi e di impatto che abbia mai avuto. L'esperienza a Blue Hill è iniziata dal momento in cui siamo arrivati ​​sulla proprietà e siamo entrati in un collage di architettura, giardini lussureggianti e serre, mescolati con sofisticati spazi da pranzo. Abbiamo quindi apprezzato i cocktail che sono stati ispirati da diverse parti della proprietà che abbiamo ordinato da una mappa che serviva da menu. Poi, i server ci condussero attraverso la fattoria come se fossimo guidati da bambini. Successivamente, ci hanno servito perfetti morsi di cibo su piatti di metallo pensoso e giocoso. Every element of the experience from the food itself to the attentiveness of the service made me feel that I have been doing everything wrong my entire career. If I could return every season I would, if nothing more than to be pleasantly infuriated.

Chef Michelle Minori

Michelle Minori

The single best meal I had in 2018 was a tasting menu at Gibson in San Francisco. The space is sophisticated and cool, with a completely open view of the chefs in the kitchen. You can watch the cooks work together around a wood-fired grill. Every dish presented was gorgeous, and challenges how I think about flavor and texture. The cocktails that came with each course were also mind-blowing. The white bloody Mary pretty much melted my brain. I actually made my server taste it because I wanted one more person to experience this libation. The restaurant and everyone involved made a Wednesday night pleasantly surprising and unforgettable.

Brandon Rosen, Private Chef

Brandon Rosen

Throughout 2018 my wife and I have spent our time dining around some of California's finest dining establishments, both classic and new up and coming, from The French Laundry to Addison in San Diego. One of the more inspiring restaurants we had come across is a new modernized take on the casual fine dining experience delivered at AVERY in San Francisco. It is a small venue offering all of the pleasures of fine dining, with a more personalized casual hip approach. Of many, one of the most memorial dishes is one labeled OYSTERS. The dish consisted of gently grilled Shigoku oysters, nestled in a pillow like potato mousseline, slathered in a subtle, but bold chorizo and olive oil broth topped with oyster liquor poached cauliflower and charred local baby leeks. This was a dish that carries all of the sweet fresh flavors of the ocean backed with the elegant buttery flavors of potato topped off with the punch of a beautiful accented chorizo broth. The flavor from the grilled oysters makes you feel as though you are sitting along a picnic table on the windy coast enjoying the fruits of the rich. An amazing dish that opens all of your senses and tantalizes your taste buds!

Justin Sutherland, Executive Chef of Handsome Hog

Justin Sutherland

In Bloom in Saint Paul, MN is an incredible new restaurant experience where everything is cooked over an open flame and fire in reportedly the largest fireplace in North America — it's how chefs fantasize about cooking. They nail the food, everything has a woodfire smell and you can sit adjacent to the hearth and watch the food being prepared. It's like a theater. I ate roasted venison, which was perfectly cooked and seasoned. The atmosphere contributes to the great experience and all of your senses are engaged.

Kevin Scharpf, Executive Chef and Owner of Brazen Open Kitchen & Bar

Kevin Scharpf

Hands down the best dish I had in 2018 was DanDan noodles during my trip to China. I can't remember the name of this little place tucked away on a side street, but it was the first time I had experienced real Szechuan. Everything from the handmade noodles w/ the perfect bite to the crazy layers of electric spice (from the Szechuan peppers) and umami (from the fermented Chinese vegetables and black beans) made me want to keep eating and exploring every bite! I can't remember the last time one single dish made me so happy!

Pablo Lamon, Chef De Cuisine of 27 Restaurant & Bar

Pablo Lamon

For me, it would have to be the fava bean hummus at the NoMad Bar in Las Vegas. I had it during the pre-opening of the NoMad Hotel Las Vegas, it was not only something different, but so good that inspired me to come up with a beet and pistachio hummus that I run as a special at my restaurant for a while! The warm flatbread it came with it was so soft and delicious. It is to the date the most layered hummus I have ever tried. Every single component of that dish was spot on and perfectly executed, a clear signature of the Make It Nice team.

That dish and the whole evening will something I will always remember, from time to time I swear I can still taste those crispy toasted pistachios swimming in that soft and creamy hummus!

Thach Tran, Executive Chef of Ace Eat Serve

Anna Regan

The single best dish I've eaten in 2018 was at Kemuri Tatsu-Ya in Austin and was the smoked fatty brisket topped with fresh uni, lightly sauced with the house BBQ. The dish was so mind opening and delicious. The rich fatty texture and unctuous bite combine the best of Texas BBQ and uniquely modern Japanese cuisine evolving in Austin. Texas BBQ is a bold smoky cuisine combined with the Japanese delicate simple preparations and flavor focus, which created some truly unique dishes at Kenmuri Tatsu-Ya.

Glenn Rolnick, Director of Culinary Operations, Alicart Restaurant Group ( Carmine's & Virgil's )

Glenn Rolnick

I found a new Asian fusion restaurant named GRUB in West Nyack, NY near the Palisades mall. It is quite small, maybe 40 seats. Everything I've tried in my three visits has been amazing. Flavors were all spot on. She makes great soups — ramen and pho to name a few. The curry is also amazing, as are the drunken noodles.

The chef at GRUB also makes all her own desserts. I had no room for those. I have a very hard time trying to decide what to eat because the menu items all sound great. Looking forward to more visits in the near future.

Justin Bazdarich, Executive Chef and Partner of Speedy Romeo and Oxomoco

Justin Bazdarich

Ribbons of jicama with Fresno chili and blood orange at NIX restaurant in New York. It had incredible bursts of flavors and textures. I can't stop thinking about it!!

Silvia Baldini, Chef and Co-Owner of The Secret Ingredient Girls

Silvia Baldini

Honestly my favorite restaurant last year was Perla in Philly. Perla, by Chef Lou Boquila, serves modern Filipino inspired cuisine. I went with my husband and two kids and we tried the Kamayan Family Style dinner. That means the food is beautifully piled up on the table on banana leaves and you eat with your hands. The server layers jasmine rice, then it follows with a tender roasted chicken with Meyer lemon and soy marinade, a whole fish, Berkshire pork belly, ground pork, carrots, onions, ginger, eggplants, bok choi, and long beans.

Since the Kamayan feast is traditionally eaten with your hands, we all dug in and got our fingers slick with the fragrant oil of that heady garlic rice.

Chintan Pandya, Executive Chef of Adda Indian Canteen and Rahi

Chintan Pandya

The best thing I had this past year was the Fico pizza (fresh mozzarella, ricotta, fig jam, prosciutto Americano, and arugula) at Razza Pizza Artigianale in Jersey City. Impeccable.

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente Kylie Jenner vuole avere un altro bambino con il ragazzo Travis Scott 'presto' Successivo Oscar, chi? Kevin Hart è il secondo comico più pagato del 2018

Rispondi