Tutte le città sostituiscono il Columbus Day con il giorno delle popolazioni indigene

Getty Image / Uproxx Frankly, f * ck Columbus Day. Quella che una volta era una festa nazionale destinata a celebrare la colonizzazione delle Americhe di Cristoforo Colombo – e il suo primo incontro con le popolazioni indigene l'11 ottobre 1492 – è stata saggiamente ri-marchiata per celebrare la vita degli indigeni che sono ancora con noi e per onorare quelli sono stati ridotti in schiavitù, spostati e sofferto […]

Commenta su Facebook
Precedente L'avvocato di Bill Cosby ha chiesto a un tribunale di rovesciare la condanna e la condanna al carcere Successivo Un ragazzo bianco cerca di traversare la politica delle battaglie rap nel prossimo "corpo"

Rispondi