Vernita Lee, la mamma di Oprah, è morta il giorno del Ringraziamento


26 novembre 2018 / Inserito da:

CJ

La madre di Oprah , Vernita Lee (seduta nella foto sopra), è morta a casa sua a Milwaukee, nel Wisconsin, il giorno del Ringraziamento all'età di 83 anni. La famiglia di Oprah ha detto servizi e una sepoltura era già stata tenuta per Vernita.

TMZ dice che la nipote di Oprah, Alisha Hayes, fu la prima a dare la notizia. Vernita non ha avuto una vita facile, per non dire altro. È nata nel 1935 nel Mississippi profondamente segregato. Come la politica attuale può dirti, non è ancora esattamente un posto roseo per i rapporti razziali, ma era molto peggio di allora. Il padre di Vernita e Oprah, Vernon Winfrey , si incontrò nel 1954 e ebbe Oprah non molto tempo dopo. La vita di Hollywood mi ha ricordato che il nome di Oprah è una specie di colpo di fortuna dal momento che Vernita voleva chiamarla " Orpah " ma hanno sbagliato nel suo certificato di nascita. Non avevano molta relazione. Vernita si trasferì a Milwaukee quando Oprah aveva sei anni per lavorare come cameriera, lasciando il futuro conduttore di talk show ad essere cresciuto dalla nonna severa. Questo ha rovinato la relazione tra Oprah e sua madre, specialmente quando alla fine è andata a vivere con Vernita quando aveva sei anni.

Era quando Oprah viveva con sua madre quando veniva molestata da un cugino e abusata da uno zio. Le cose erano tra i due, e ad un certo punto Oprah continuò a chiamare Maya Angelou l'altra madre. Le cose sono migliorate tra madre e figlia, come Oprah aveva Vernita nel suo show nel 1990 per un restyling. Oprah ha espresso la sua gratitudine a tutti per aver espresso le loro condoglianze oggi:

La loro relazione è stata riportata altre volte nello show, incluso quando Oprah ha rivelato di avere una sorellastra (aveva altri due fratelli che sono morti) che sua madre ha abbandonato per adozione negli anni '60 e che ha scoperto solo nel 2010. Vernita è stata anche un argomento ispiratore del discorso dei Golden Globes di Oprah all'inizio di quest'anno, quando ha detto questo:

"Voglio quindi esprimere questa sera la gratitudine a tutte le donne che hanno sopportato anni di abusi e aggressioni, perché loro – come mia madre – avevano figli da sfamare e fatture da pagare e sogni da perseguire. Sono le donne i cui nomi non sapremo mai. Sono lavoratori domestici e lavoratori agricoli; lavorano nelle fabbriche e lavorano nei ristoranti, sono nel mondo accademico e in ingegneria, medicina e scienza; fanno parte del mondo della tecnologia, della politica e degli affari; sono i nostri atleti alle Olimpiadi e sono i nostri soldati nell'esercito ".

Vernita, potremmo non aver saputo molto su di te, ma quel discorso fu quello che molti dicono essere una chiamata a manifestare per far sì che Oprah – o chiunque con un cuore a metà, davvero – scappi nel 2020 sperando che tu sappia chi   fuori dall'ufficio. Lo chiamerei una vita con uno scopo helluva.

Riposa in pace, Vernita Lee.

Pic: Instagram

Le nostre regole per i commenti sono piuttosto semplici:

Se fai commenti eccessivamente offensivi (razzisti, bigotti, ecc.) O se vai fuori tema quando non sei in un Open Post , i tuoi commenti saranno cancellati e sarai bannato. Se vedi un commento offensivo o spam che ritieni debba essere cancellato, segnalalo alle mod e loro saranno per sempre grati e ti daranno il loro primogenito (anche se probabilmente non lo vorrai).

( Fonte )

Commenta su Facebook
Precedente I baristi ci dicono quali distillerie visitare questo inverno Successivo La sonda InSight della NASA ha restituito la sua prima immagine dalla superficie di Marte

Rispondi